PRIMO PIANO

  • Calciomercato napoli tra dubbi e certezze
  • Monte ingaggi Napoli 2013
  • Le ultime aspettando Juventus-Napoli
  • Napoli: 13 giocatori convocati in nazionale
  • italia-convocazioni-prandelli-ottobre-2012
  • Video Napoli-Lazio 3-0-Auriemma-Alvino
  • Calciomercato napoli tra dubbi e certezze
  • Tabellino Napoli-AIK Solna 4-0
  • hamsik-intervista-corriere
  • cavani record gol in italia
  • Anticipi e posticipi Napoli fino a dicembre 2012
  • video-napoli-parma-3-1-auriemma-vs-alvino
  • tabellino-napoli-parma3-1-insigne
  • Napoli lista giocatori UEFA Europa League 2012/2013
  • Video Napoli-Fiorentina 2-1: Auriemma Vs. Alvino
  • Convocazioni Italia settembre 2012

Conferenza stampa pre partita Napoli-Bologna

Pubblicato da Gianni il 15 gennaio 2012 in INTERVISTE
Conferenza stampa pre partita Napoli - Bologna

Consueta conferenza stampa di Walter Mazzarri al centro sportivo di castelvolturno in attesa del posticipo del lunedì tra Napoli e Bologna.

Azzurri in campo nel posticipo “Monday Night” del lunedì sera contro il Bologna, appuntamento alle ore 20:45 allo stadio San Paolo di Napoli, per i ragazzi di mister Mazzarri vittoria obbligatoria per iniziare a recuperare punti in classifica.

Ecco le dichiarazioni più importanti del tecnico partenopeo rilasciate ai giornalisti:

Dopo la Coppa Italia, è possibile aspettarsi il Napoli di Palermo contro un avversario difficile?

“Più che quello di Palermo, vorrei vedere il Napoli dei primi minuti con il Genoa, che non fa ragionare gli avversari e mette subito le cose in chiaro. In altre partite, compresa quella di Palermo, l’approccio non è stato dei migliori.

Sono fiducioso per domani, ho parlato con i ragazzi e li vedo carichi. Giochiamo contro un Bologna il cui allenatore l’anno scorso ci ha messo in difficoltà”

Serve continuità per risalire la classifica?

“Siamo una squadra che molte volte dipende da se stessa, non guarda mai gli altri. Quando non abbiamo fatto le cose al meglio abbiamo perso contro squadre meno forti di noi.

Quando abbiamo fatto bene ciò che sappiamo fare, abbiamo battuto anche avversari più forti di noi. Dobbiamo dare sempre il cento dieci per cento, soprattutto in fase passiva”

Pandev è l’uomo in più del Napoli in questo momento?

“E’ un giocatore importante come altri della nostra rosa. Mi hanno fatto piacere le sue parole di apprezzamento per il lavoro che si fa qui.

E’ un grande giocatore, ma questo lo sapevamo già”

Lo consideri una scommessa vinta?

“Questo è il mio orgoglio. Se il giocatore è forte, noi siamo in grado di metterlo nelle migliori condizioni per mettere in pratica il suo bagaglio tecnico”

Ti aspetti che la grande forza del gruppo aiuti l’ambientamento di Vargas?

“Edu è un giocatore forte, ma ha bisogno di tempo. E’ diverso da Pandev, quando sarà messo nelle condizioni di capire il nostro calcio e i movimenti giusti sarà un giocatore importante.

E’ un investimento che la società ha fatto ora per ragioni di opportunità, come avvenne per Dossena due stagioni fa, ma in chiara ottica futura”

Prove di rinnovo del tuo contratto?

“In questo momento penso solo al Bologna. Ho già detto che voglio onorare l’attuale contratto, poi in futuro si vedrà. Certo fa piacere che ogni anno si cerchi la mia riconferma, significa che ho fatto bene”

Il Bologna proverà a mettervi in difficoltà tatticamente

Noi dobbiamo essere il Napoli, certo fa piacere leggere di tante squadre che pensano alla difesa a tre”

Per Britos e Donadel quanto tempo occorre per considerarli al pari dei titolari?

“Devono allenarsi bene, considerando che a centrocampo ad esempio ho Inler, Dzemaili e Gargano che stanno facendo bene. Dopo il Siena inizia un trittico di partite importanti, ci sarà spazio per tutti”

Sette partite che il Napoli prende gol. Ora che puoi lavorare al meglio durante la settimana, è in quest’aspetto che il Napoli deve migliorare?

“Si. I meccanismi difensivi vanno ripetuti allenamento dopo allenamento, ora abbiamo più tempo per poterlo fare. E poi conta anche l’atteggiamento psicologico, dobbiamo essere più cattivi anche contro squadre non blasonate”

Lavezzi come sta?

“A quanto mi dice il dottore, da martedì dovrei riaverlo in gruppo e valuterò le sue condizioni atletiche di volta in volta. Ciò che tengo a dire è che questo gruppo è cresciuto insieme in questi anni e tutti sono sempre pronti a dare il loro apporto.

Da parte mia il discorso non cambia, farò sempre giocare chi sta meglio e che può darmi in quel momento le migliori garanzie di rendimento, per il bene del Napoli”

Solito ballottaggio a sinistra tra Dossena e Zuniga?

“Credo giochi Dossena, mentre la formazione dovrebbe essere quella tipica”

Ti seguono anche all’estero. La tua permanenza a Napoli dipende anche dai risultati?

“Sicuramente, noi allenatori siamo sempre soggetti ai risultati. Se all’estero ci seguono significa che stiamo facendo molto bene”

Vargas verrà in panchina?

“Il ragazzo si è calato già nella nostra realtà, al di là della prestazione di giovedì. Si, verrà in panchina, l‘investimento di Vargas va valutato a lungo raggio. E’ un affare che bisognava chiudere a gennaio per anticipare tutti e noi utilizzeremo questi mesi per farlo crescere nel nostro interno e inserirlo gradualmente nei nostri meccanismi.

In questi giorni l’ho visto bene organicamente, ha preso il ritmo italiano, si sta allenando e si è già calato nella dimensione del gruppo. Ha capito le dinamiche di gioco e sta comprendendo al meglio la nostra realtà.

Si sta impegnando con grande volontà e per questo domani lo porterò in panchina per fargli respirare il clima partita da vicino”.”

Dopo tre anni, ci sono ancora 7-8 giocatori che sono sempre titolari. Questa è la forza della squadra, o significa che non si sono trovati altri elementi utili alla causa?

“Questi giocatori hanno fatto benissimo, noi siamo intervenuti dove vedevamo delle carenze. Abbiamo avuto sempre un rendimento da Champions, che avremmo raggiunto anche al mio primo campionato se non fossero mancate quelle sette partite iniziali”

Mazzarri ed il Napoli, un legame che potrebbe durare a lungo….

Io sto benissimo qua, e questo è l’aspetto importante. Sapete che del contratto non parlo per il semplice fatto che per me conta solo il campo. Se la squadra ottiene risultati allora c’è gioia e soddisfazione da parte di tutti, per questo io punto solamente alla concretezza per ottenere il massimo.

Con la Società va tutto al meglio, c’è sintonia, confronto, dialogo e di più non potrei desiderare. E se la Società dovesse propormi un giorno il prolugamento del contratto, per me sarebbe un grande orgoglio.

Ma adesso pensiamo al presente e cerchiamo di preparare al meglio la partita di domani. Ora ho in testa solo il match con il Bologna…”

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Lascia il tuo commento...

commenti

Un commento per "Conferenza stampa pre partita Napoli-Bologna"

  1. azzurrissimo 17 gennaio 2012 alle 09:47 ·

    link rimosso… (NON SPAM… GRAZIE!)

Inserisci un commento...